Madagascar: Tsingy, Baobab e Mauritius

La grande isola del MADAGASCAR, collocata nell’Oceano Indiano al largo delle coste sud-orientali dell’Africa, è stata un crocevia geografico dove sopravvivono tradizioni di mille paesi: il riso coltivato a terrazze come in Indonesia, le piroghe a bilanciere dei polinesiani, i libri di magia scritti in caratteri arabi, l’allevamento brado caratteristico delle tribù africane, i mercati ed i negozi indiani.

  • Tipologia: viaggio individuale con servizi privati
  • Periodo: dal 1° aprile al 30 novembre 2017
  • Giorni: 14
  • Notti: 12
  • Partenze:  il sabato con Emirates via Dubai, altri giorni con voli Air Mauritius/Air France via Parigi
    Programma realizzabile da aprile a novembre 2017

Nonostante che nel corso degli anni l’habitat naturale della fauna e della flora si sia drasticamente ridotto, il paese può ancora vantare una sorprendente varietà di ambienti tale da costituire un prezioso e variegato archivio di specie animali e vegetali uniche al mondo, in parte ancora sconosciute. Sotto il profilo antropologico sono 18 le etnie principali che oggi popolano l’isola e presentano un’incredibile varietà di tratti somatici. Anche in questo caso l’isolamento ha fatto sì che gli elementi culturali portati da ciascuno si siano mescolati e sviluppati in modo del tutto originale.

mada tsinguy16

Itinerario del viaggio

1° giorno

ITALIA / PARIGI / ANTANANARIVO

Partenza dall’Italia per Parigi CDG. Arrivo, cambio di aeromobile e proseguimento immediato per Antananarivo. Pasti principali a bordo. Arrivo ad ANTANANARIVO (detta anche TANA), capitale del MADAGASCAR, previsto in tarda serata. Incontro con il Corrispondente Locale e trasferimento in Hotel per il pernottamento.
2° giorno

ANTANANARIVO / MORONDAVA - volo

Colazione in Hotel. Trasferimento in aeroporto per il volo interno per MORONDAVA. Arrivo e trasferimento in hotel. Cena e pernottamento all’Hotel Sun Beach o similare a Morondava.
3° giorno

MORONDAVA / BEKOPAKA BEMARAHA (210 km/8 ore)

Colazione in Hotel e partenza in auto per raggiungere la famosa Avenue du Baobab, dove i grandi e imponenti alberi sono i protagonisti di uno scenario indimenticabile. Dopo la visita, attraversiamo in traghetto il fiume Tsiribihina a Belo Sur Tsiribihina per poi fare una sosta per il pranzo libero. Proseguiamo poi lungo un percorso che in 4/5 ore ci porterà a BEKOPAKA, attraversando una zona in cui è possibile ammirare le costruzioni funerarie del popolo Sakalava dipinte di vivaci colori. Sistemazione presso l’Hotel Orchidées du Bemaraha. Cena e pernottamento in hotel.
4° giorno

BEKOPAKA BEMARAHA

Prima colazione in hotel. Escursione con le tradizionali piroghe in legno lungo il fiume Manambolo (circa 1 ora e ½), che si snoda in un contesto lussureggiante formando gole e grotte. Passeggiata sul circuito dei Piccoli Tsingy, alti pinnacoli calcarei unici al mondo, creati dall’erosione nel corso di milioni di anni. Sosta in punti panoramici per ammirare le foreste tropicali abitate dai lemuri Sifaka e dai fossa, e rientro in hotel. Cena e pernottamento in hotel.
5° giorno

BEKOPAKA BEMARAHA

Colazione in hotel e in auto (circa 1 ora e ½) raggiungiamo il punto di partenza dell’escursione di mezza giornata ai Grandi Tsingy: la parete rocciosa, antichissima barriera corallina scolpita dagli agenti atmosferici nel corso dei secoli in pinnacoli alti alcune decine di metri, è stata dichiarata Patrimonio Mondiale dell'Umanità dall'UNESCO. Dopo il trekking di circa 4 ore, rientro in hotel nel tardo pomeriggio. Cena e pernottamento in hotel.
6° giorno

BEKOPAKA BEMARAHA / MAROFANDILIA / RESERVE FORESTERIE DE KIRINDY

Partenza al mattino presto per raggiungere Kirindy nel pomeriggio. Sistemazione e cena al Kirindy Forest Lodge. Escursione notturna alla ricerca dell’unico predatore del Madagascar, il famoso Fossa. Da settembre a novembre è una delle poche zone dove è possibile avvistare questo mammifero, oltre al singolare topo saltatore gigante e a numerosi lemuri notturni. Pernottamento al Kirindy Forest o similare.
7° giorno

MAROFANDILIA / BELO SUR MER (150 km/circa 4 ore)

Di buon mattino si prosegue lungo la pista di terra rossa che corre verso sud attraverso il bush, intersecando numerosi fiumi che si passano a guado a bordo del fuoristrada. Arrivo verso l’ora di pranzo sulla costa, presso il villaggio di BELO SUR MER, situato su una graziosa laguna. Sistemazione all’Ecolodge du Menabe (o similare). Pomeriggio libero. Tempo a disposizione per le visite libere del villaggio e dei numerosi artigiani che fabbricano i “botry”, le tipiche imbarcazioni locali. L’economia della cittadina si regge anche grazie all’abilità dei maestri carpentieri nel costruire ancora imbarcazioni mercantili, seguendo le secolari tradizioni marinare, che non solo sono capaci di navigare lungo la costa ma riescono ad attraversare il canale di Mozambico. Il colpo d’occhio che ci offre l’ambiente marino mare è eccezionale: acque limpidissime, rocce emergenti, la barriera corallina vicinissima, i piccoli villaggi dei pescatori intenti alle loro calme e tradizionali occupazioni. La cittadina di Belo è abitata da pescatori Sakalava e Vezo. I Vezo sono perlopiù un popolo di pescatori nomadi, che si spostano lungo la costa vivendo capanne provvisorie costruite con rami e canne. Per la pesca si utilizzano piroghe in legno dotate di bilanciere, spesso dipinte con colori vivaci, che montano una grande vela quadrata. Cena e pernottamento all’Hotel Ecolodge du Menabe.
8° e 9° giorno

BELO SUR MER

Soggiorno libero a Belo Sur Mer. Sistemazione in Hotel con trattamento di mezza pensione (colazione e cena).
10° giorno

BELO SUR MER / MORONDAVA (150 km/4 ore circa)

Prima colazione in hotel, mattinata libera, quindi trasferimento in auto a MORONDAVA. Cena e pernottamento presso l’Hotel Sun Beach o similare.
11° giorno

MORONDAVA / ANTSIRABE (330 km/7 ore circa)

Partenza verso ANTSIRABE, collocata nell’estremità meridionale della provincia ed abitata dalla popolazione della tribù Merina. Questa bella cittadina, situata a circa 1.500 metri. s.l.m., il cui nome in lingua locale significa ”dove c’è molto sale”, costituisce il centro più importante per il commercio di pietre semipreziose e minerali. A nord della cattedrale, tra la stazione ed il Lago Ranomafana, si sviluppa l’arioso ed ancora elegante quartiere francese nei cui pressi ogni sabato si svolge il mercato di Asabotsy. Cena e pernottamento Hotel Couleur Cafè o similare.
12° giorno

ANTSIRABE / ANDASIBE

Dopo la colazione partenza per ANDASIBE, cittadina nei pressi del Parco del Perinet, con sosta a Pereyras per la visita di una casa delle farfalle posta in una riserva privata. La strada si snoda tra foreste tropicali con le tipiche palme del viaggiatore, banane e frutta esotica. Arrivo a Andasibe e sistemazione in Lodge. In serata visita notturna alla RISERVA DI VAKONA per cercare di incontrare il piccolo lemure microcebus. Cena e pernottamento al Vakona Forest Lodge (o similare).
13° giorno

ANDASIBE / RISERVA DI PERINET / ANTANANARIVO

Al mattino presto visita alla riserva di Vakona, con un tour in canoa. Rientro in hotel per la prima colazione, quindi visita del grande Parco del Perinet alla ricerca dei famosi lemuri indri indri, la specie più grande dei lemuri, che solitamente vivono sui rami più alti delle piante facendo ampi balzi per raggiungere i rami più assolati. Dopo le visite si rientra verso Antananarivo. All’arrivo, visita della capitale del Madagascar, Antananarivo, la “città dei mille guerrieri”, che racchiude in sé tutte le popolazioni e gli aspetti del complesso paese ed è a ragione ritenuta una delle più belle e suggestive di tutta l’Africa. Collocata sull’altopiano dell’Imerina, ad un’altezza di circa 1.400 metri s.l.m., si sviluppa su 12 colline, nelle sue strade e nei suoi affollatissimi mercati è possibile incontrare gente di tutte le 18 differenti etnie del paese. Raggiungiamo il Palazzo della Regina, da dove si gode di una splendida vista sulla parte occidentale della città, per poi percorrere l’Indipendence Avenue fino alla Stazione Ferroviaria. Nel pomeriggio visita del Mercato dei fiori sul Lago Anosy e del Mercato artigianale della Digue. Cena e camera a disposizione presso l’Hotel Bois Vert prima del trasferimento in aeroporto.
14° giorno

ANTANANARIVO / PARIGI / ITALIA

Formalità di imbarco e partenza con il volo Air France. Pernottamento e prima colazione a bordo. Arrivo a PARIGI CDG e proseguimento del viaggio di ritorno per l’Italia.

NB: da aprile al 15 giugno non è possibile raggiungere Belo sur Mer in auto. In tale periodo, quindi, il trasferimento sarà effettuato in barca da Morondava con supplemento.

QUOTE DI PARTECIPAZIONE:
Quota per persona minimo 2 partecipanti Euro 3.650,00
Quota per persona minimo 4 partecipanti Euro 3.150,00
Supplemento singola Euro 680,00
Supplemento volo alta stagione dal 16/7 al 18/8/17 Euro 490,00
Supplemento voli via Parigi con Air Mauritius su richiesta

LE QUOTE COMPRENDONO:
- trasporti aerei internazionali con voli Air France dagli aeroporti collegati con Parigi, ed interni con voli di linea in classe turistica come da itinerario, incluse le tasse aeroportuali e fuel surcharge
- sistemazioni negli hotel/lodge specificati o similari in camere doppie con servizi, con trattamento di mezza pensione (esclusa cena 1° giorno a Tanà)
- trasporti interni come da itinerario in auto fuoristrada con autista in lingua inglese/francese, inclusi consumi benzina e permessi
- visita di Antananarivo con guida
- visite specificate nel programma con guide/ranger locali comprese le entrate nei parchi
- tutte le escursioni menzionate nel programma
- tutti i trasferimenti da/per gli aeroporti
- assicurazione Allianz Global Assistance spese mediche e bagaglio

NON COMPRENDONO:
- visto di entrata in arrivo (dal 1/1/2016 Euro 25)
- pasti non compresi, bevande negli hotels e nei ristoranti
- mance e gli extra personali
- escursioni ed altre attività a Belo sur Mer
- tutto quanto non espressamente specificato nella voce “La quota comprende”

Le quote sono state elaborate sulla base del costo dei servizi e dei trasporti aerei in vigore al 15/12/2015, e pertanto potrebbero subire delle variazioni in base al corso dei cambi, alla variazione delle tariffe aeree o tasse aeroportuali.